Coaching

Cosa intendiamo con il termine coaching?

Per coaching intendiamo un particolare orientamento, teorico e pratico, che si avvale di competenze trasversali o specifiche, per poter acquisire la consapevolezza adeguata della realtà e poter agire per un cambiamento della stessa.

Questa definizione che non ha alcuna pretesa di essere esaustiva e ampiamente condivisibile, ci offre però, la possibilità di soffermarci e riflettere sui seguenti fondamentali elementi:

– Particolare orientamento, in quanto si prevede che ogni strategia e strumento utilizzati, siano sempre in un’ottica di agevolare il raggiungimento della massima efficienza ed efficacia, con tutta l’autonomia possibile dei processi di apprendimento individuali;

– Teorico e pratico, si riferiscono all’importanza che qualunque formazione di buon livello non può prescindere dalla necessità di comprendere ed ampliare realmente, i contenuti da applicare e ciò è possibile solo se s’intraprende un percorso che affianca alla pratica le relative nozioni teoriche. A tal riguardo, il modello empowerment di riferimento che la Società Empowerment Time Ltd adotta ha individuato ed ulteriormente sviluppato, il metodo già noto della Ricerca Azione.

– Consapevolezza si riferisce nello specifico, alla vera comprensione delle informazioni teoriche e pratiche acquisite per poter effettivamente raggiungere gli obiettivi realistici desiderati che devono non solo essere individuati, ma anche poi mantenuti e potenziati.

– Realtà, intesa come un inizio di esplorazione e comprensione delle diverse realtà che tutti i giorni viviamo, in strettissimo rapporto con i molteplici Sé individuali. Si rende necessaria una comprensione della vita che a partire da un relativamente semplice “modello sistemico” ci aiuta a districarci meglio nei diversi ambienti vitali con le necessarie diverse relazioni interpersonali da gestire in attesa del cambiamento desiderato.

– Cambiamento, è la parola chiave per individuare e mettere in pratica le proprie potenzialità per ottenere quelle trasformazioni desiderate per il raggiungimento degli obiettivi, siano essi di natura intima, anziché ad esempio manageriale o sportiva.

coaching Wellness Empowerment

A chi si rivolge il coaching

Da un percorso che inizialmente delimitava la figura del coach al solo ambito sportivo, si è sempre più assistito ad un affiancamento della persona anche in altri campi.

Le figure professionali della formazione e in generale della “consulenza”, oggi affiancano la persona in molteplici aree: nei percorsi educativi, nel lavoro (manageriale in particolare), nella salute ed in altri esclusivi settori.

Come funziona il coaching

Avvalendosi di particolari strategie e di modelli alternativi agli schemi classici, la formazione coaching, può riservare in tempi relativamente brevi, interessanti e piacevoli sorprese, sia in termini di efficienza che di efficacia.

Alla base rimane comunque sempre, il raggiungimento degli obiettivi desiderati esplorando ed individuando tutte le risorse (anche latenti) necessarie al raggiungimento dello scopo, compito non sempre facile ma oggi favorito, grazie anche alle nuove tecnologie e alla possibile acquisizione pratica di competenze multidisciplinari e interculturali.

Chi può essere Coach

Nei Paesi in cui non esistono specifiche normative istituzionali che legittimano la professione o quanto meno la regolano, la possibilità di offrire le proprie competenze al servizio di chi le chiede è libera. Di solito l’attività di coaching indica già nella propria presentazione l’orientamento specifico; ad esempio Team Coaching o Leadership Coaching, piuttosto che Executive Coaching.

Questo, oltre ad identificarne gli eventuali destinatari interessati, permette per contro di determinare a monte le presumibili competenze del professionista.